Il circolo


Le scuole primarie


Le scuole dell'infanzia


Offerta formativa


Alunni


Docenti


Feed RSS

Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional

Utenti nel sito: 234
Fine colonna 1
 

L'offerta formativa - Valutazione

Valutazione


 
 

 "L´invito è di imparare ad evitare aspettative negative e nutrire quelle positive, diventare soggetti che comunicano ed educano relazionandosi in modo costruttivo, aprendo spazi di possibilità ai propri interlocutori: per tendere a questo obiettivo occorre conoscere il proprio conoscere-pensare-sentire-comunicare e avere occasioni per imparare ad accorgersi delle proprie insufficienze, di quando, come e perché si sbaglia e di come si può imparare dagli errori..."
Mariagrazia Contini

La valutazione…

  • …è sensibile, ossia nulla trascura del crescere dell´alunno, forma, si esprime;
  • …è assunzione di responsabiltità del maestro nel rapporto con il bambino;
  • …è responsabilità educativa che si traduce, nel rischio intrinseco dell´educare, nel mettere senso di valore la persona che cresce ed impara nel mondo, errando...
  • …non è mai un atto definitivo, è in connessione con l´orientamento e l´insegnamento;
  • …sostiene l´autovalutazione del percorso compiuto e da compiersi;
  • …ha bisogno di narrazioni…

Per dare parola ai numeri…

L´espressione in decimi (voti numerici scritti in lettere) riferita agli apprendimenti è stata tradotta in parole dopo un´attenta riflessione e condivisione di intenti all´interno del Collegio docenti.
La consonanza parola/numero non è esaustiva, definitiva; indica una linea del Circolo, un orientamento.

Il valore dei numeri

  • DIECI= l´alunno rielabora in modo creativo, originale e critico "i saperi"
  • NOVE= l´alunno è molto sicuro nel sapere, nel fare e nel ricreare conoscenze e competenze
  • OTTO= l´alunno mostra sicurezza nel sapere e nel fare
  • SETTE= l´alunno ha conoscenze-competenze idonee tenute in essere nella loro essenzialità
  • SEI= l´alunno ha conoscenze-competenze sufficienti, accettabili
  • CINQUE= l´alunno è fragile e frammentario nelle conoscenze-competenze-progressi-impegno.
  • La valutazione viene accompagnata da un´illustrazione relativa al livello globale di maturazione raggiunto dall´alunno.
  • La valutazione del comportamento si esprime con giudizio: non suff., suff., buono, distinto, ottimo.
    I giudizi hanno legami con la responsabilità, la maturità, la dimensione relazionale, l´attenzione dell´alunno all´interno della comunità scolastica.
  • La valutazione IRC si esprime con giudizio: non suff, suff., buono, distinto, ottimo. Si riferisce all´interesse e al profitto.
  • La valutazione degli alunni con DSA (Disturbi Specifici dell´Apprendimento) tiene conto e si avvale delle opportunità possibili (atteggiamenti, strumenti...) utili a favorire il percorso all´interno della scuola.
  • La valutazione degli alunni con disabilità ha come riferimento il PDF ed il PEI.
  • La valutazione degli alunni di lingua nativa non italiana (primo anno di scolarizzazione) riguarda in particolare la conoscenza della sola lingua italiana avendo come riferimenti il livello di partenza, il processo di conoscenza, la motivazione, l´impegno, le potenzialità.

ValutazioneValutazione


Permalink: ValutazioneTag: Valutazione
Pagina vista: 755 volteSottocategoria pubblica
 Feed RSS

Fine colonna 2
 
Giardino Munari
Giardino Munari

źGennaio 2018
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Contenuti


In primo piano


Naviga per ...


Fine colonna 3
Torna indietro Torna su: access key T